Wannabe A Guru - storia di vita vissuta sui social

I social, il web, la comunicazione digitale, il personal branding, il marketing...
Tutto questo è un po' il futuro, che sta entrando nelle nostre vite e sempre più persone sono affascinate da questo mondo.
Ma farcela richiede tanto lavoro, tanta passione e tanto impegno, come in ogni altro ambito della vita. Non è che non essendoci fisicamente una scrivania vuol dire che tutto sia più facile...anzi, forse più difficile!


Ho avuto la grande occasione di essere tra i fortunati 150 partecipanti a "Wannabe a Guru - storie di vita vissuta sui social", l'evento esclusivo organizzato da Startup Grind Milano, grazie anche ai Media Partner brandsavetheworld e Pulse Advertising, che si è svolto nella IQOS Embassy di Milano nella serata di Lunedì 15 maggio.

Un evento interessante e stimolante, che ha visto succedersi sul palco guru ed esperti del mondo della comunicazione social, che con la loro testimonianza hanno raccontato come hanno fatto ad emergere e come hanno impostato la loro comunicazione.

Perchè saper comunicare e coinvolgere è la parte più importante e più complessa di chi lavora in questo ambito. In un mondo di innovazioni tecnologiche, velocità di condivisione delle informazioni e dove ognuno è libero di esprimersi attraverso i social, emergere è sempre più difficile.
Occorre capire esattamente cosa vogliamo comunicare, a chi lo vogliamo comunicare e come lo vogliamo comunicare. Dobbiamo essere ambiziosi,  trovare la nostra voce, avere idee originali e concrete, trovare la nostra identità e renderla interessanti agli occhi del nostro pubblico.

Dopo l'edizione 0 di gennaio, in questa serata, a spronarci e raccontarci il loro successo, in interventi brevi ma ricci di ispirazione, sul palco di Wannabe A Guru si sono alternati Eleonora Rocca, Clio Zammatteo e Elena Dominique Midolo, Paola Turani. Maddalena Corvaglia, Francesco Sole, Christoph Kastenholz e Ivan Lurgo, presentati dal bravissimo Andrea Roberto Bifulco fondatore di Wannabe A Guru.



Eleonora Rocca: imprenditrice nel mondo degli eventi e fondatrice di Mashable Social Media Day Italia, ci ha parlato dell'importanza del personal branding e ci ha raccontato della prossima edizione dei Mashable Social Media Day che si svolgeranno a Milano dal 19 al 21 ottobre.

Clio Zammatteo e Elena Dominique Midolo: Clio con un video da New York ed Elena ci hanno parlato del successo di ClioMakeUp, dal lavoro costante, impegnativo e lungo anni che c'è stato dietro questo fenomeno, nato da una grande passione.

Paola Turani: modella, influencer e pittrice, che con la spontaneità e il racconto della sua vita attraverso scatti fotografici, soprattutto quelli meno studiati e più naturali, l'ha resa uno dei personaggi con il più alto engagement sui social.

Maddalena Corvaglia: la ex-velina che ha voluto riscattare la sua identità di Maddalena Corvaglia, non "La velina", e ha trasformato la sua passione per lo sport in un business, aprendo una palestra a Los Angeles.

Francesco Sole: conduttore e creatore di contenuti, che ha saputo sfruttare i social e il digitale per creare contenuti e format di successo, osservando la quotidianità e giocando con ironia con quello che ci circonda.

Christoph Kastenholz: fondatore di Pulse Advertising, la più importante agenzia di influencers marketing d'Europa che ci ha parlato della sua startup

Ivan Lurgo: dietista e personal trainer che ha spiegato la sua idea innovativa di creare una rete di pazienti-follower, che seguono i suoi consigli ed interagiscono molto, grazie al rapporto più diretto che si stabilisce.

Dopo gli interventi sul palco, è seguita una networking dinner, dove tra chiacchiere,  cibo, vino e musica e anche assaggiare il "sushi gelato" di Ilaria Forlani, fondatrice di Glacè che presto avrò il piacere di incontrare nuovamente, nel suo shop di Palazzolo s/o, per raccontarvi un po' di questa giovane bresciana che con le sue idee e creazioni sta rinnovando il mondo della gelateria!

Glacè, Ilaria Furlani

Se questo evento vi ha incuriosito, vi segnalo che le prossime edizioni di Wannabe A Guru si svolgeranno a settembre ad Amburgo e a Torino, non mancate!

4 commenti

  1. Insomma, un bell'evento ricco di personaggi e storie interessanti! Paola Turani ce l'ho bene in mente, ogni tanto vado sul suo profilo e laiko tutte le foto con il suo cane (e ricordo benissimo quando annunciò che Bracchetto era malato!)... infatti è molto spontanea e il suo successo prevedibile :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì un evento molto interessante! Pensa che io Paola Turani non la conoscevo...o meglio, ho capito chi fosse quando ha parlato di Bracchetto!
      Comunque sì, è molto spontanea e non artefatta come altri nel suo settore...e credo che sia proprio questo il suo punto di forza!

      Elimina
  2. Mi ispira un sacco :-) per partecipare come si fa?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sono stata invitata, però so che qualche giorno prima dell'evento mettono in vendita i biglietti, ti consiglio di seguire il sito per sapere quando aprono gli accrediti per le prossime date ;)

      Elimina