Le Terme di Odaiba: il Tokyo Oedo-Onsen Monogatari

Un'esperienza in un Onsen Giapponese è qualcosa di incredibile. L'acqua calda che ti avvolge, una sensazione di relax e magari una bella vista sulla natura circostante...
Di aree termali in Giappone ce ne sono davvero molte, Hakone, Beppu, Yudanaka e  la regione di Hokkaido solo per citarne alcune.

Ma se avete solo poco tempo e siete di base a Tokyo, potete provare questa esperienza sull'isola artificiale di Odaiba.
Certo, un onsen in centro città non ha certo il fascino di uno immerso nella natura giapponese, ma l'Oedo Onsen Monogatari sa farsi perdonare.
Una ricostruzione dell'antica Edo (antico nome di Tokyo), dove si passeggia avvolti da deliziosi yukata, si mangia, ci si diverte e ci si rilassa.
E' vero, possiamo definirlo il "parco giochi degli onsen", è una struttura un po' turistica che toglie buona parte della magia degli onsen, ma a mio parere è un'esperienza da non perdere.

Essendo aperto anche di notte, io vi consiglio di passare la giornata visitando l'isola artificiale di Odaiba (presto ve ne parlerò in dettaglio) e concludere la serata rilassandovi nelle acque calde. E se siete così rilassati da essere tropo stanchi per fare anche un solo passo, al piano superiore è anche possibile alloggiare nell'hotel interno.
L'Oedo Onsen Monogatari si trova vicino alla fermata del Telecom Center della linea Yurikamone, ma se siete già sull'isola lo potete raggiungere anche a piedi con una passeggiata di 15/20 minuti dalla zona dei grandi centri commerciali.
Già dall'esterno, l'edificio rimanda ad un Giappone antico e feudale, e all'interno ci si trova davvero catapultati in un'altra epoca! Tatami, negozi in legno, ponti, ruscelli....per non parlare della passeggiata esterna e delle vasche di acqua calda!
Ma non è solo l'ambientazione che vi trasporterà indietro nel tempo, infatti all'interno della struttura l'unico abbigliamento consentito è un colorato yukata che vi farà sentire ancora di più degli antichi giapponesi.





I vostri vestiti e le vostre borse vanno depositate negli armadietti negli spogliatoi e all'interno della struttura non servono soldi. Tutti gli acquisti che farete verranno memorizzati sul braccialetto che vi viene consegnato all'ingresso, e salderete il conto una volta all'uscita.

Ma andiamo con ordine. Appena entrati nell'edificio, si depositano le scarpe negli appositi armadietti e si procede a ritirare il braccialetto e lo yukata.
Si procede nei camerini dove si depositano gli abiti occidentali e gli zaini e si indossa lo yukata sopra all'intimo. Non sapete come indossare lo yukata? Niente paura, ci sono ovunque spiegazioni e disegnini su come indossarlo e legare correttamente l'obi.
Appena usciti dagli spogliatoi verrete catapultati nella città di Edo, tra negozietti di souvenir, ristoranti per tutti i gusti, giochi e attività divertenti e stanze con tatami sui quali sdraiarsi a riposare.
I prezzi dei ristoranti sono di poco superiori ai prezzi medi dei ristoranti esterni (a differenza di qua in Italia che ci marciano sopra mica male), quindi se entrate la sera potete approfittarne anche per cenare.
Tutta quest'area è in comune per uomini e donne, e se volete rilassarvi in compagnia potete passeggiare all'esterno, dove si trovano le vasche per i piedi con acqua calda termale. Sempre in quest'area si trova la Fish Therapy e la sauna con il letto di sassolini (entrambi a pagamento).




Ovviamente la vera attrazione dell'Oedo Onsen Monogatari sono gli onsen! L'area della vasche termali è molto grande, con diverse vasche a differenti temperature, sia interne che esterne. Nel settore femminile c'è anche una sauna e all'esterno delle tinozze molto suggestive.
Come da tradizione, nell'onsen si entra nudi. Lo yukata e l'asciugamano grande che vi verrà consegnato vanno depositati nello spogliatoio antecedente all'area delle vasche e da li si procede solamente con il piccolo asciugamano che comunque non va MAI immerso nella vasca.
Per le donne, prima di entrare nell'area vasche, ricordate di fermarvi alle postazioni con specchio e tutto il necessario per struccarsi (lozione, dischetti di cotone, cotton fioc....)

Una volta nell'area delle vasche, prima di immergersi, ci si lava e sciacqua accuratamente alle postazioni con lavandino, doccia e bacinella. Dopodichè si è pronti ad immergersi. Attenzione che la temperatura dell'acqua è elevata, di solito almento 38/40°C. Io in genere bagno di acqua fredda la salvietta piccola e poi me la appoggio sulla testa perchè sono un po' sensibile...
E' possibile anche star seduti sul bordo con le sole gambe immerse o immergersi completamente.
Nella vasca con idromassaggio ci si sdraia proprio appoggiando la testa sul supporto. In questo caso, se avete la salviettina in testa vi consiglio di appoggiarla da qualche parte per non rischiare di farle toccare l'acqua!

Rimanere in acqua è sicuramente molto piacevole e rilassante, ma data l'alta temperatura vi consiglio di non rimanere immersi troppo tempo. Io ad esempio, dopo massimo 10 minuti esco dall'acqua e mi immergo piano nella vasca fredda o mi sciacquo alla postazione con acqua più fresca.
Una volta che sarete rilassati potete tornare nello spogliatoio e rivestirvi. Gli spogliatoti sono superatrezzati con phon, creme per viso, mani e piedi, spazzole, essenze profumate...
riconsegnate gli asciugamani et voilà, pronti a passeggiare nuovamente tra le vie di Edo!






Info Utili
Orario: 11.00 - 09.00 del giorno successivo *ammissione fino alle 07.00
Prezzo: Adulti 12+ 2612 ¥ (week-end 2828 ¥) Ridotto 4-12anni  1058 ¥
              *maggiorazione dopo le 02.00  +2160 ¥
              *prezzo ridotto dopo le 18.00 2072 ¥ (week-end 2160 ¥)
                         I prezzi includono noleggio yukata e asciugamani.
NB.
- Non è possibile portare cibo e bevande dall'esterno.
- I tatuaggi non sono ammessi

Acquista in anticipo il tuo ingresso:

6 commenti

  1. Un'esperienza a cui ho dovuto rinunciare causa tatuaggi! Per chi li ha piccoli però non si disperi: basta coprirli con lo scotch chirurgico (quello color carne). In compenso sono stata in un onsen privato a Beppu, esperienza pazzesca. L'acqua però è davvero ustionante ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh già, chi ha tatuaggi deve ripiegare sugli onsen privati...che è comunque un'esperienza indimenticabile!!

      Elimina
  2. Bellissimo! Vorrei troppo fare questa esperienza! 😍

    RispondiElimina
  3. Bellissimo posto, abbiamo provato ad andare anche se una mia amica ha alcuni tatuaggi grossi e ovviamente non ci hanno fatto entrare (speravamo ma eravamo scettiche fin dall'inizio ahah) ci riandrò poi da sola o magari con qualche amico giapponese.
    Hai qualche onsen privato in particolare da consigliare in cui permettano anche tatuaggi??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo non mi son informata molto sugli onsen privati perchè ne io ne il mio ragazzo abbiamo tatuaggi...
      Però a Yudanaka ho soggiornato all'hotel Shymaya e loro hanno un onsen privato su una terrazza all'aperto! Yudanaka non è proprio nel classico itinerario, ma se si passa dalla zona di Nagano è una tappa che consiglio!

      Elimina