Itinerario tra le curiosità storiche di Londra

Londra è probabilmente una delle mete più gettonate, amata da moltissimi e da visitare assolutamente ALMENO una volta nella vita.
Di itinerari suggeriti se ne trovano a bizzeffe, dai classici itinerari per la prima volta in città, il giro dei mercati londinesi, tour "del terrore", passando poi per i luoghi simbolo della musica e della cultura british.
Io oggi vi voglio raccontare invece una Londra più seria, quella storica, il percorso che l'ha vista nascere, affrontare battaglie ed essere quella Capitale importante nel mondo che è oggi.


Capitale del Regno Unito e dell’Inghilterra, Londra è una delle città più grandi d’Europa, nonché la più popolata dell’Unione europea, con oltre 7,5 milioni di abitanti; affonda le sue radici nell'epoca romana e la sua storia si è sempre intrecciata con le vicende del continente, gli accadimenti ed eventi nazionali hanno infatti sempre influito sul corso della storia del mondo occidentale.

Da sempre città simbolo della Monarchia, passata attraverso la guerra delle due rose e le dinastie Tudor e Stuart, costellate di monarchi controversi e carismatici, come Enrico VIII e Elisabetta I. Trasformata poi dalla storia più recente, attraverso la rivoluzione industriale ed il Grande Incendio che la distrusse quasi completamente: la Londra nera, degradata, pericolosa, abbandonata a sé stessa, negli anni bui dei criminali come Sweeney Todd e Jack lo squartatore.
Ma la stessa Londra che agli inizi del '900 è la capitale del più grande impero della storia, una città potente che affronterà due Guerre Mondiali con forza e decisione, con un Churchill che la guidò con attenzione e carisma dalle War Rooms.
Fino ad arrivare alla Londra cosmopolita e dinamica che conosciamo oggi, fatta di grattacieli moderni e organizzatrice di grandi eventi sportivi, come le Olimpiadi del 2012, il recentissimo Mondiale di Rugby dello scorso Ottobre e i prossimi Mondiali di Atletica Leggera del 2017.

Per capire e scoprire la storia di questa città dobbiamo sicuramente partire dal luogo centrale della vita passata di Londra, la Torre di Londra.
Si suppone che l'antica Londinium sorgesse in questa zona e le sue mura sorgessero proprio a poca distanza dalle medioevali mura della Torre di Londra.
Con l'imponente e centrale Torre Bianca costruita da Guglielmo il Conquistatore, inizia la storia della fortezza, teatro per anni di alcuni tra gli eventi più importanti della storia inglese.
Fortezza reale, considerata simbolo del potere e dell'autorità, teatro di cortei e processioni per le incoronazioni.
Ma anche prigione "di lusso" che tra le sue mura vide rinchiuse personalità importanti come aristocratici, aristocratici, personalità di spicco, e persino re e regine detronizzati.
Sebbene alla Torre si associ l'idea di luogo di esecuzioni capitali, soltanto pochi prigionieri vennero giustiziati al suo interno. Si trattava infatti di personaggi di particolare rilievo, come Anna Bolena o Catherina Oward. Non erano invece altrettanto rare le torture, davvero orribili, che si possono ancora immaginare visitando la Torre delle Torture.
Da sempre presidiata dalle guardie Yeoman (che ancora vivono al suo interno), ora conserva anche gli splendidi Gioielli della Regina, da sempre e tutt'ora usati dai monarchi inglesi.

Per la visita alla torre preventivate almeno una mezza giornata, e noleggiate l'audioguida disponibile anche in Italiano. Ne vale assolutamente la pena!!
Orari: 09.00 - 17.30 (da novembre a febbraio chiusura alle 16.30) (domenica e lunedì dalle 10.00)
Prezzo: 24,50£ all'ingresso (23,10£ online - riduzioni per bambini, anziani e studenti) Audioguida 4£
             *** Acquistando il biglietto sul sito ViviLondra io ho pagato 21£!





Per la storia più moderna di Londra sono invece imperdibili gli Imperial War Museums.
Il primo che vi consiglio si trova a poca distanza dalla House of Parliament e dal Big Ben, si tratta delle War Rooms, dalle quali prima Chamberlain e poi Churchill condussero la Seconda Guerra Mondiale.
Questo vero e proprio quartier generale sotterraneo e segreto nacque dall'esigenza di difendersi dalle bombe V2 naziste che colpivano la città.
All'interno sono visibili le stanze e gli uffici dai quali si dirigeva la guerra, ma anche gli alloggi di chi lavorava all'interno di questo bunker. L'audioguida, inclusa nel prezzo d'ingresso e disponibile anche in italiano, vi racconterà in modo chiaro ed esauriente come si svolgevano la vita e le giornate all'interno delle War Rooms.
In una sezione del complesso sorge inoltre un museo dedicato a Churchill, dove oltre a moltissime informazioni e curiosità sulla sua vita, sono raccolti oggetti personali e filmati originali del periodo della Guerra.
La visita completa con audioguida dura circa 2 ore e mezza, altrimenti potete visitare il Museo in autonomia ed ascoltare la traccia solo per le War Rooms, per circa un'ora e mezza.
Orari: 09.30 - 18.00 tutti i giorni
Prezzo: 18 £ con donazione (16,35£ senza donazione - riduzioni per bambini, anziani e studenti)





Se siete appassionati, o anche semplicemente incuriositi, dalla vita di mare, il secondo museo del circuito è l' HMS Belfast, l'incrociatore ancorato a poca distanza dal Tower Bridge.
Entrato in servizio nella Seconda Guerra Mondiale, ha continuato il suo servizio fino alla Guerra di Corea, ora è stato trasformato in una nave museo, che attraverso l'audioguida gratuita disponibile anche in italiano, mostra nei dettagli i diversi ambienti che lo costituiscono, dall'infernale sala motori e caldaie, passando per gli alloggi, le aree di svago e le cabina di comando.
Attraverso un'attenta riproduzione sentirete i profumi della cucina e della panetteria, e l'inconfondibile odore di disinfettante e di ospedale tipico della sala operatoria e dell'infermeria.
La guida spiega nel dettaglio la difficile vita di bordo dei marinai, lontani dalla terra ferma per molto tempo, sempre all'erta e pronti ad azionare i cannoni e le torrette di contraerea.
Qua il racconto completo dell'audioguida dura quasi 3 ore; alcuni locali (tipo il locale caldaie) sono piuttosto stretti e scomodi e per accedervi occorre usare delle strette e ripide scalette, quindi non sono accessibili a tutti, ma un filmato sullo schermo dell'audioguida mostra comunque i locali con relativa spiegazione.
Orari: 10.00 - 17.00 tutti i giorni
Prezzo: 16 £ con donazione (14,50£ senza donazione - riduzioni per bambini, anziani e studenti)


Il terzo museo londinese del circuito è l'Imperial War Museum che conserva filmati storici, documenti ufficiali e privati, reperti militari e riproduzione di armamenti dalla Prima Guerra Mondiale fino ai conflitti dei giorni nostri. Lo scopo del museo è quello di "permettere alle persone di avere una informata comprensione della guerra contemporanea e del suo impatto sugli individui e sulla società". Il museo è senz'altro interessante, ma purtroppo non ho ancora avuto modo di visitarlo (sarà una tappa imprescindibile del prossimo viaggio a Londra), se ci siete stati lasciatemi nei commenti la vostra opinione e l'indicativo tempo necessario per la visita.
Orari: 10.00 - 17.00 
Prezzo: Gratuito








E per concludere una piccola curiosità: se siete appassionati di storia inglese, non potrete di certo non essere affascinanti dalla storia della pirateria inglese! Sappiate che lungo il Tamigi, a poca distanza dal Globe di Shakespeare è attraccata una replica del Golden Hind, il galeone del famoso corsaro Sir Francis Drake, protagonista di grossi furti ai danni degli spagnoli e uno tra i primi a circumnavigare il globo. E' un'esperienza interessante soprattutto per i ragazzi e le scolaresche che possono fare un tuffo nel passato, ma probabilmente anche voi rimarrete stupiti dalle dimensioni di questo galeone pirata.......lascio a voi indovinare se per la grandezza o se per le dimensioni ridotte!!

Se siete alla ricerca di altri itinerari particolari a Londra vi consiglio di leggere anche: I quartieri di Londra meno famosi

6 commenti

  1. Adoro la storia inglese. Mi appassionano libri (o film) che raccontano dagli intrighi di palazzo alla vita della classe operaia durante la rivoluzione industriale: ho trovato tanti spunti interessanti in questo tuo post e devo ammettere che non sapevo che quell'incrociatore vicino al Tower Bridge fosse un museo. Lo terrò a mente per la prossima volta che capito in città!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Francesca il tuo commento mi ha fato davvero piacere, sono felice di poter dare spunti e curiosità attraverso i miei post!
      Sicuramente apprezzerai l'audioguida, racconta la storia così bene che sembra di viverla!!

      Elimina
  2. Davvero molto interessante, pensa che nonostante tutti i buoni propositi a Londra non ci sono ancora stata. E dire che più passa il tempo più si allarga il numero di persone che si sono trasferite lì (e che aspettano invano che io vada a trovarle).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco allora mi aggiungo pure io al coro di persone che ti dicono di andare a Londra! E' una città imperdibile, con così tante sfaccettature che ognuno di noi può trovare quello che gli piace!

      Elimina
  3. Bel post con dei suggerimenti interessanti!
    Sono stata a Londra tantissime volte, è una di quelle città in cui sento proprio il bisogno fisico di tornare, ma non sono ancora riuscita a vedere le Cabinet War Rooms che sono sulla to do list da un bel pò :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh vero..Londra crea dipendenza!!! Per le War Rooms ti consiglio di dedicargli il tempo necessario per ascoltare tutta l'audioguida, davvero interessante e ben fatta!

      Elimina