Discover Japan: lo Snow Monkey Park

Io del Giappone ne sono innamorata. Amo i paesaggi, la cultura, la storia, i contrasti, le persone, la religione, la modernità, tutto quanto insomma.
Oggi voglio parlarvi di un posto adorabile,  un po' diverso dal solito itinerario Tokyo e dintorni - Kyoto e dintorni, in mezzo alle Alpi Giapponesi.
Si tratta dello Snow Monkey Park (nome ufficiale: Jigokudani Yankoen) a Yudanaka (Yamanouchi), non lontano da Nagano.


Si arriva a Yudanaka attraverso una piccola ferrovia che da Nagano si arrampica su per le montagne...un piccolo treno lento e sonnacchioso, in netto contrasto con i veloci Shinkansen.
Dato che per arrivare si deve cambiare treno a Nagano, vi consiglio di approfittarne e fermarvi a visitare l'importante tempio Zenko-ji.

Yudanaka è un centro termale e ve ne accorgerete immediatamente, vicino alla stazione c'è infatti la possibilità di provare le sue acque calde, grazie alle vasche gratuite per i piedi.
Numerosi sono gli onsen nella zona, anche nella vicina Shibu Onsen.
Gli abitanti ci tengono molto a far conoscere le bellezze del loro paese, e all'arrivo in stazione vi consegneranno subito una mappa con indicati i maggiori punti di interesse, noi purtroppo avevamo tempi tirati e la mattina seguente abbiam dovuto ripartire subito, ma la sera è stato davvero piacevole passeggiare per le viuzze deserte, tra le case in legno in stile giapponese!

Noi abbiamo pernottato in un adorabile Ryokan, il Shimaya, dove siamo stati accolti meravigliosamente da Mr. Yumoto e sua moglie. 
Vi consiglio tantissimo questo posto, sia per la posizione (vicino alla stazione e ad un combini), sia per la stanza tipica giapponese con tatami, futon, tavolino da the (e relativa set di te e dolcetto), comodi yukata e veranda. Ma anche e soprattutto per la gentilezza e cortesia dei proprietari: Mr. Yumoto vi spiegherà tutto quello che volete sapere sul parco e su Yudanaka, e anche su altre località della zona che visiterete (a noi per esempio ha dato diversi consigli su Matsumoto, la nostra tappa successiva). La moglie invece, pur parlando meno inglese, sarà felice di darvi suggerimenti su dove mangiare e vi racconterà particolarità e curiosità.
Potete scegliere se rilassarvi nei bagni interni o se farvi riservare l'onsen all'aperto, a pochi metri dal ryokan, che sarà tutto vostro per circa un'ora. Io ve lo consiglio, è piccolino, ma si affaccia su una terrazza naturale e vi darà un grande senso di libertà e relax!






Ma la vera attrazione di questo paesino è lo Jigokudani Yankoen, meglio conosciuto come Snow Monkey Park: un area naturale ricca di sorgenti calde, dove tantissime scimmie vivono e si fanno grandi nuotate nel loro onsen privato!

Si trova un po' fuori dal centro, so che ci sono numerosi autobus, ma Mr.Yumoto ci ha accompagnati in auto e ci è venuto a riprendere una volta terminata la visita (ci ha lasciato il biglietto da visita da consegnare alla reception per farlo chiamare).
Dalla fermata e dai parcheggi per arrivare all'entrata del parco occorre percorrere un sentiero di circa un kilometro e mezzo in mezzo alla natura, un classico sentiero di montagna, dove se avrete fortuna potrete già incontrare qualche scimmia. Si tratta di un sentiero sterrato, in inverno innevato e in estate spesso fangoso, quindi pensate bene alle scarpe da indossare!
Quando vedrete una casetta ed un geyser sarete arrivati finalmente all'ingresso del parco, l'entrata costa 500 Yen (meno di 4€) e preparatevi a rimanere li non ALMENO un'ora...o fino alla chiusura del parco :P
Vedrete subito un sacco di scimmiette adorabili: anziani assonnati, cuccioli curiosi, mamme protettive, grossi giovani un po' minacciosi...portatevi macchine fotografiche cariche e sbizzarritevi!
Attenzione però a non toccare gli animali, diventano aggressivi se via vvicinate troppo...magari qualche cucciolo curioso si avvicinerà a voi e vi salirà sul braccio appoggiato alla staccionata, o si attaccherà alla vostra gonna o cercherà di rubarvi la borsa appoggiata sulla panchina :D
Nella piccola area del parco scorre un fiume e c'è un vero e proprio onsen. Anche se fa caldo tantissime simmie saranno comunque ammollo in acqua, anche se visitare il parco in inverno con la neve dev'essere tutt'altra storia!!
E a proposito di ispirazioni invernale, trovate altre info utili nell'articolo di Gattosandro Viaggiatore!
Vi lascio con alcune delle (numerosissime) foto fatte, e se avete domande sarò felice di aiutarvi!!








4 commenti

  1. Veramente favoloso come articolo e anche le foto! E poi abbinare le terme al Giappone dove essere davvero il top!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!! Assolutamente, in Giapppne è d'obbligo fare tappa almeno in un Onsen!

      Elimina
  2. Ciao Michela!
    Noi abbiamo pernottato in un ostello-ryokan a Shibu Onsen e ci è piaciuta tantissimo l'esperienza da vecchio villaggio giapponese! Nicola ovviamente era più interessato a fare "turismo fotografico" allo Snow Monkey Park ;-)
    A chi va a Shibu Onsen consiglio di soffermarsi davanti ad uno dei più grandi ryokan del villaggio (meglio se di sera)... In Giappone dicono che sia l'edificio che ha ispirato le terme stregate di Miyazaki nella "La città incantata". Direi che è imperdibile per gli amanti dello Studio Ghibli!
    Gloria
    www.travellingexploringliving.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero? Non sapevo di questo Ryokan a Shibu Onsen che ha ispirato "La città Incantata"!
      Beh, dovrò tornarci..magari in inverno, dev'esserci un atmosfera magica!!

      Elimina